.
Annunci online

diario delle mie esperienze con quelle signore
DIARI
22 novembre 2016
Ina
A volte succede che tutto cambia in un momento.
Ho incontrato questa ragazza russa di Mosca che è uno spettacolo.
La ragazza è una escort part time, fa dei tour in Europa per finanziarsi gli studi in Russia.
Lavora tre quattro mesi l'anno, e studia, vive fa tutto il resto per 8-9  mesi.
La prima volta che l'ho incontrata non potevo credere che una ragazza coì bella fosse anche bravissima nelle arti erotiche e capace di farti sentire l'uomo più importante del mondo con la sua dolcezza, tenerezza e affettività.
Il fatto che sappia baciare intensamente, sappia accarezzarti, abbracciarti, guardarti, ascoltarti, leccarti e donarsi totalmente e sapientemente, completa il profilo di una donna che può farti perdere la testa, impazzire, pensare di buttare tutto alle ortiche e ricominciare una nuova vita.
In realtà tutto questo accade, solo che dura un paio d'ore.
Ma un paio d'ore che ti restano dentro e ti arricchiscono come poche altre esperienze della tua vita.
Con lei entro in una dimensinoe di totale relax, complicità, bellezza, profumo, possibilità, che mi lascio totalmente andare, mi riapproprio del significato della parola godere che per troppo tempo avevo dimenticato con quella lisca secca di mia moglie che non capisce nulla  della bellezza e brevità della vita, e spreca il suo tempo a saltare da una lamentela all'altra.
Con Ina ho avuto diversi incontri incredibili, totali, bellissimi, alcuni anche di  fila, due giorni, poi la settimana successiva, quando è ripassata da Roma per prendere l'aereo e ha dato un appuntamento solo a me, almeno così ha detto.
Non so se era vero, non me ne frega niente, so solo che la penso spesso, le scrivo ogni tanto messaggini whatsapp, lei risponde quando può, immagino che una come lei avrà chissà quanti mosconi girarle intornom figurarsi se può pensare a un ultracinquantenne come me.
Sono io che ostino a pensare e a vedermi come se avessi ancora venticinque anni, ma ormai sono un'altra persona.
L'ultima volta l'ho vista a febbraio scorso, in un incontro bellissimo e romantico a Roma, pioveva, faceva freddo, la stavo aspettando fuori dal suo albergo, ero in macchinia quando l'ho vista che camminava con il trolley vestita come una persona normale, con la treccia bionda e lunga avvolta al contrario ho avuto un tuffo al cuore.
Quando poi sono salito lei era con i capelli lunghissimi, sciolti, in vestaglia trasparente, sotto era nuda, smalto rosso alle unghie delle mani e dei piedi, gambe belle tornite, poco seno, capezzoli turgidi, sguardo languido, profondo, sorridente.
Ci siamo baciati a lungo.
Era solo una settimana che non la vedevo, ma mi mancava moltissimo.
Abbiamo fatto l'amore in tutti i modi, ripetutamente, sono venuto più volte.
Lei ogni volta pazientemente si accucciava su di me, mi abbracciava, parlavamo, semrbavamo due fidanzatini che facevano programmi per il futuro.
Che io non ho più.
Senza di lei.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sesso donne amore sentimento incontri corpo escort orgasmi

permalink | inviato da prosti il 22/11/2016 alle 15:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 28714 volte




IL CANNOCCHIALE